Guida al Meursault 2012

Posted on 23 febbraio 2015

0


Uno dei vini più espressivi della borgogna, sinonimo di vino bianco di grande carattere, carnoso e grasso e con ottima persistenza finale. Le condizioni climatiche hanno segnato l’andamento di questo millesimo dal frutto molto concentrato e dalle rese molto piccole. Il gelo del mese di maggio ha ritardato il ciclo vegetativo della vigna  su certi settori della denominazione. Poi la grandine il mese dopo ha colpito la regione sud del vigneto, mentre in agosto quella nord.  I ceppi di vigna devono “rimettersi” dalle aggressioni della grandine del mese di giugno. Così sono rimasti pochi grappoli sulla vigna dando vita ad un millesimo di piccole rese e vini di molto concentrati e con un frutto molto maturo. In alcuni casi si ha un carattere verde di questi vini, molto lontana dall’idea classica del Meursault, ricco e opulento, appunto dovuta a queste aggressioni che hanno ritardato la vigna.

Se queste piccole rese sono sinonimo di qualità per il Pinot Noir, lo Chardonnay chiede molto “succo” per rendere vini ben equilibrati. Alcuni produttori hanno raccolto a maturità perfetta ma hanno visto i vini cadere nella trappola della pesantezza, ben lontana dalla freschezza quasi minerale che accompagna questi vini. Per il 2012 bisognava scegliere bene il momento della raccolta e non perdere tempo per le pratiche di cantina. Alla fine il 2012 hanno mostrato vini con ottimi equilibri e belle strutture. Il 2012 ha un bel futuro, ci sono bottiglie da lungo invecchiamento,concentrati e lunghi al palato. Il 2012 richiede pazienza mentre il 2013 sarà più pronto da bere giovane. E’ un’annata che si gioca su due angoli: uno è quello del frutto molto maturo e puro ( che si ritrova nella Aoc villages) mentre per i prmieres crus bisogna sapere attendere

vincent latour

DOMAINE VINCENT LATOUR

17.3/20  DOMAINE VINCENT LATOUR

Meursault Premier Cru blanc Charmes

Aromi eterei, cristallini, su note di fiori  e frutta a ottima maturità. La struttura è saporita, concentrata, con una bella lunghezza al palato. Tutto quello che si aspetta da una premiere cru

Meursault Village blanc cuvee Saint Jean

Un colore giallo paglierino tendente al dorato molto brillante.Aromi espressivi di frutta molto matura, mango e albicocca. Il frutto è croccante , ricco, piacevole e fresco. Ottimo village molto tipico

ballot millot

DOMAINE BALLOT MILLOT

17.2/20  DOMAINE BALLOT-MILLOT

Meursault Premier cru blanc Charmes

Aromi discreti,puri, pesche gialle , spezie. Al palatoil vino è ampio,grasso,con un ottimo finale agrumoso. Nessun dubbio è proprio un Charmes

Meursault Villages Rouge

Ecco qua che si possono fare degli ottimi vini rossi a Meursault. Al naso ed al palato è il frutto che s’impone con una struttura carnosa su note speziate.

17.2/20  DOMAINE MICHEL BOUZEREAU

Meursault Premier Cru blanc Genevrieres

Aromi fruttati, intensi e delicati. Al palato è a sua volta croccante, grasso ma con grande delicatezza. Lettura del terroir molto limpida

Meursault Village Blanc Le Limozin

Aromi di frutto ben maturo con accenni di sovra maturazione. Al palato il vino è grasso, salino, pieno , tenero e molto affascinate

17/20 DOMAINE VINCENT GIRARDIN

Meursault Premier Cru blanc Les Charmes Dessous

Il naso svela la alta maturità del frutto con note floreali, fruttate e con accenni di legno leggermente tostato. Al palato è ricco ampio, di gran stoffa e seducente

16.5/20 DOMAINE EMILE JOBARD-MOREY

Meursault Premier Cru blanc Poruzot

Piccola azienda molto seria ( 4.25 ha ) che conduce vigne con più di mezzo secolo nel cru Poruzot. Aromi intensi du frutto maturo. Al palato è puro, ricco, fine ed equilibrato

16.5/20 JOSEPH DROUHIN

Meursault Premier Cru Blanc Perrieres

Aromi fini e complessi di fiori, di frutta e spezie. Al palato la tipicità del Perrieres.

16/20  DOMAINE FAIVELEY

Meursault Premier Cru blanc Charmes

Aromi floreali, minerali, tostati… Al palato è un meursault charmes in pieno: ricco, potente,equilibrato con una fine salinità minerale

 

 

Annunci