La pubblicità occulta dello champagne……

Posted on 21 febbraio 2015

0


Va bene promuovere il proprio orgoglio nazionale ma, personalmente, mi è sembrato un eccesso. Di cosa parlo ? La presenza in molte scene di una commedia francese di una marca di Champagne. Ho visto una commedia francese al cinema, ottima e molto comica ed aggiungo molto attuale nel panorama francese, “Non sposate le mie figlie” dove una famiglia bougeois francese di Chinon, nota AOC nella valle della Loira, si trova a fronteggiare i matrimoni delle quattro figlie. Matrimoni multirazziali specchio della nostra attuale società; le figlie sposano un algerino, un ebreo, un cinese ed infine uno della Costa d’Avorio e su questo indirizzo si intreccia il film con esilaranti gags e situazioni.

thQ3GPPPHU

Quattro matrimoni, feste natalizie, insomma c’è molto spazio per i brindisi rigorosamente con Champagne e tutti di una nota marca. Già all’inizio del film quando si vede la magnifica villa dei genitori, protagonisti del film, situata in un comune francese , Chinon, molto noto per i suoi vini a base di Cabernet Franc e Chenin Blanc, mi sono detto: ” iniziamo bene!!!!!”. Sono molto affascinato da questi vini, spesso poco conosciuti. Ma poi con il susseguirsi delle occasioni per alzare e brindare ecco apparire lo Champagne. Al primo brindisi ho visto una bellissima bottiglia tutta ricamata con fregi in oro : Rare della Piper Heidsieck, mi sono ricordato della bellezza della bottiglia più che della bontà del prodotto!!!

thOH4GD43U

Poi altro susseguirsi di brindisi e scene dove si brinda con l’ottimo Charles Heisieck, champagne di ottima densità con un cuore molto ben strutturato e costruito. Charles Heidsieck produce Champagnes con maggioranza di Chardonnay, in generale, molto strutturati e con un’ottima nervosità. Mi ricordo uno stupendo Blanc des Millenaires 1995 ancora dotato di un’energia magistrale con le bollicine molto raffinate. La maison Charles Heidsieck divide il materiale di vinificazione con Piper Heidsieck sotto la direzione di Cecile Bonnefond, ex Veuve Clicquot. Le due maison sono state vendute nel 2011 dal gruppo Remy-Cointreau  al gruppo EPI di Cristopher Descours.

thNGRVPBSC

Ritornando al film sono state tante le occasioni di vedere le bottiglie Piper, tirate fuori dalla vasca del ghiaccio oppure portate nella loro bella confezione come regalo. Ad occhi esperti come i nostri queste “pubblicità” non scappano ma forse è tutto normale…..

Annunci
Posted in: champagne, news