cannoni anti grandine = come, dove, perchè?

Posted on 1 luglio 2014

1


Uno degli incubi dei vignaioli, e non solo, è la grandine. Una grandinata improvvisa può distruggere il raccolto ed i sacrifici di una annata sia che si tratti di uva che di frutta oppure altro. Nel caso del vino la grandine altera sia il volume che il gusto del vino.  In primavera e durante l’estate, la grandine rovina il fogliame, la vigna è sotto stress e la fotosintesi si svolge in modo non perfetto. Se la grandine avviene poco prima dell’inizio della vendemmia , gli acini sono rovinati ed anche la pellicola esterna. L’uva non riesce a maturare e spesso si può installare la muffa grigia. Il vino ha meno colore, meno equilibrio e tanta acidità e note verdi, con note vegetali erbacee con una certa astringenza legata alla mancanza di maturità. L’espressione aromatica è meno fruttata insomma alla fine si può parlare di un “vinello” senza arte ne parte. In Francia dopo una grandinata il vino è spesso declassato come Vin de France. Comunque indovinare in degustazione alla cieca se un vino è stato colpito da grandinate o no è praticamente impossibile.

cannone ad onde

cannone ad onde

Nei vigneti francesi i vigneron si sono attrezzati per combattere la grandine perché oltre i danni causati sul momento questa avversità potrebbe ripercuotersi sulla crescita della vigna negli anni successivi. Come si sono attrezzati? Con dei cannoni!! Alcuni cannoni provocano  detonazioni le cui onde di choc impediscono la formazione di grossi cumuli nuvolosi. Altri invece immettono nell’atmosfera dello ioduro d’argento e acetone, attraverso di piccoli razzi che esplodono nelle nuvole.

cannone che "spara" la soluzione

cannone che “spara” la soluzione

La taglia ed il numero delle grandinate sono diminuite della metà.  Quando un temporale di grandine si avvicina ecco che il vignaiolo deve accendere la macchina circa 4 ore prima . Per circa 6/12 ore il cannone diffonde nell’atmosfera la soluzione.Nel 2013 i dispositivi installati in Savoia e Madiran hanno evitato grossi danni. Effetti collaterali? Battaglie tra i diversi villaggi in quanto gli uni accusano gli altri di avere spostato il temporale oppure di averli privati dell’aspettata pioggia. E per quanto riguarda l’inquinamento?

 

Annunci
Posted in: news