Drappier =La Grande Sendrèe 2004

Posted on 14 ottobre 2012

2


Una discreta maison famigliare situata nel dipartimento francese dell’Aube, dove possiede un vigneto di 40 ettari nel cuore della Cote des Bar, vicino a Urville  ( regione che offre degli splendidi e ben maturi pinot noirs) e produce circa un milione e mezzo di bottiglie. Ovviamente comprano anche dell’uva, specialmente dalla Montagne de Reims,Bouzy e Ambonnay; gli Chardonnay provengono dall’Aube e da Cramant. Drappier è una referenza per gli amanti dello champagne con uno stile vinoso: Michel Drappier elabora degli champagnes abbastanza colorati con dosi minime do solfiti in vinificazione grazie anche agli aromi molto maturi che si esprimono con un’ottima vinosità ed una nota zuccherina con uno stile di terroir molto franco e senza fronzoli. Michel è un vigneron serio, sempre pronto a sperimentare con nuove e rare cuvee e nuovi percorsi che portano verso una agricoltura biologica. ricordiamo la rara cuvee Quattuor che assembla i quattro vitigni bianchi dello Champagne: Chardonnay, Pinot Blanc,Arbane e Petit Meslier.  A me piace particolarmente il loro Brut Nature Zero Dosage , diritto, franco con belle espressioni di maturità.

Un’altra bottiglia detta cuvee di prestigio è la Grande Sendrèe  che è un nome particolare in quanto cendre in francese significa cenere e sendrèe si riferisce appunto alla cenere. Nel lontano 1838 un disastroso incendio colpì il villaggio di Urville ed il vigneto sulle colline si ricoprì di cenere, ecco secondo la storia oppure la leggenda il significato dello strano nome. Questa cuvee è composta al 55% da Pinot Noir ed al 45% da Chardonnay di vigne molto vecchie. Il colore è un giallo oro molto brillante con una bollicina fine ed elegante. Il naso ci offre un superbo e complesso bouquet con note di burro, biscotti che poi si trasformano in frutta matura come i mandarini,albicocche e frutta esotica come il mango. Dopo qualche attimo il vino nel bicchiere si evolve e lascia spazio ad aromi cremosi e burrosi più marcati con accenni di cacao. Il palato è immenso! Una mineralità elegante e fine si mescola con una freschezza sorprendente che mi ricorda note di fiori bianchi. Una ottima rotondità con un finale abbastanza lungo ma sorprendentemente ricco di note esotiche come il curry, la cannella, la liquirizia. E’ uno champagne di grande stile e seduzione con un’immensa personalità che può solo migliorarsi con il tempo. Da non dimenticare l’ottimo rapporto qualità prezzo. Nell’Aube si possono trovare delle perle come questa maison di Champagne.

Annunci
Posted in: champagne