Guida ai migliori Champagne 2011: i rose d’assemblage

Posted on 24 dicembre 2011

0


Tutta la Champagne produce del vino rosè. Anche troppo!!! Dopo i record di produzione delle annate 2007 e 2008 oggi sembre che la produzione sia in calo. Ricordiamo, inoltre, che in Francia , solamente lo Champagne è la regione dove si possono mischiare vini rossi e vini bianchi prima di “champagnizzare”. Ebbene sono questi che andiamo ad analizzare oggi. Il vino rosso è prodotto da Pinot Noir e Pinot Meunier della AOC Coteaux Champenois. Questi rose d’assemblage sono quelli più correnti  e comuni.

DE SOUSA ET FILS Cuvee des Caudalies 16,5/20

Aromi fini, note leggermente legnose ma molto elegante  e con molto fondo. Vino di carattere, armonioso. Indispensabile. Assemblaggio di Chardonnay al 90% e Pinot Noir al 10%.

Ecco allora due parole da spendere su Erick de Sousa che con i suoi champagne ha quasi monopolizzato le ckassiffiche dell’anno 2011 della Revue du Vin de France. La sede è a Avize, villaggio Grand Cru. Erick rappresenta la terza generazione ed è al comando dell’azienda dal 1986 ed a oggi possiede 8 ha di vigne con parcelle nelle Grands Crus della Cote de s Blancs e della Montagne de Reims, più 2,4 ha di vigne vecchissime, che ormai sono vinificate separatamente. Erick è sempre stato un ammiratore dello stile di Bollinger e Krug ed anche lui ha fornito alla sua azienda delle piccole barriques in legno. Si è “convertito” alla biodinamica ed ha introdotto l’utilizzo dei lieviti indigeni. Cuvee des Caudalies è una gamma eccellente, caudalies sarebbe l’antico termine che significa secondi ( nb tempo) e che serve a misurare la persistenza finale di un vino.

POL ROGER  Brut Rose 2002  16/20

Bollicina molto fine. La bocca è “appetitosa” con una discreta sensazione di maturità , anche se il vino è ancora giovane. Bella complessità aromatica. Da aspettare.

BILLECART SALMON 15,5/20

Aromi molto fini di piccoli frutti rossi, la bollicina molto fine, struttura liscia e voluttuosa. Un rose universale da utilizzare sia come aperitivo sia a tavola. Ottimo

GOSSET Grand Rosè  15,5/20

A l’apertura il naso è sempre ridotto poi arrivano le delicate note fruttate, franche, precise per una bocca piena e vinosa.

LOUIS ROEDERER  Brut Rosè 2006  15,5/20

Un rosè di fondo, di finezza, di lunghezza. Si apre con generosità e franchezza ma senzaz grande complessità. A punto nel 2012.

BOLLINGER  15/20

sensazioni di frutta macerata, di sotto bosco. E’ un rosè rotondo, vinoso e raffinato con dei sentori amari molto fini che lo rendono utilizzabile sia come aperitivo che a tutto pasto

HENRI GIRAUD  Esprit  15/20

Molto fruttato, buon allungo, molto tipico Pinot con ottima delicatezza senza fare economia di sapori. Una riuscita.

CHARLES HEIDSIECK  Brut Rosè 1999  15/20

Molto ricco in materia, soave nei sapori e molto fine nelle bollicine. Esprime la ricchezza solare di un millesimo che manca  un pò di freschezza.

MARIE NOELLE LEDRU Grand Cru  15/20

L’insieme è maturo, la bolla fine e la bocca potente. Si basa su ricchi vini di riserva . Da preferire a tavola.

MICHEL LORIOT  15/20

Si distingue per i suoi aromi fini, briochati,con bocca mmolto matura di pinot meunier. Da scoprire.

PHILIPPONAT Reserve Rosè  15/20

Naso molto elegante che si appoggia su vini di riserva “vivi”. L’insieme è carnoso, corpulento, con molta finezza. Armonioso.

RUINART  Dom Ruinart rosè 1998

Stile molto dinamico, moderato, ma ancora disturbato per alcuni amari e dal suo dosaggio. Manca d’armonia. Da seguire.

VEUVE CLICQUOT  15/20

Bocca in volume con un asse portante sul pinot. l’effervescenza è attiva,senza agressività. Ottima maturità restando fine, sempre un’ottima firma.

VEUVE A. DEVAUX  D 15/20

Molto marcato dai frutti rossi con una struttura molto succulenta ed un finale fresco e fruttato. Mette appetito!!!

MICHEL ARNOULT ET FILS  14,5/20

Fruttato,profumato per un insieme potente e fresco. Buon equilibri sul dosaggio e la vivacità.

AYALA Majeur  14,5/20

Rotondo, morbido. Finale franco. Espressivo.

DOSNON LEPAGE  14,5/20

Espressivo, frutti rossi ed agrumi, leggermente legnoso. Ottima la spuma cremosa. Sapore di Pinot che invita alla tavola.

La seconda parte della classifica dei rosè sarà pubblicata nei prossimi giorni. Nel frattempo auguro a tutti un meraviglioso Natale.

Annunci