Apulia Wine Identity 2011

Posted on 19 novembre 2011

0


Le città di Trani e Barletta condivideranno l’ospitalità della 1° edizione di Apulia Wine Identity, la manifestazione interamente dedicata ai vitigni storici della regione Negroamaro, Primitivo e Nero di Troia, in programma dal 24 al 27 novembre 2011.

Oltre 200 vini in degustazione, una giuria internazionale chiamata ad esprimere il rating sull’anteprima della vendemmia 2010. Apulia Wine Identity è promosso dal Consorzio Puglia Best Wine e dall’Assessorato e alle Politiche agricole della regione Puglia. Unicredit, sponsor sostenitore, presenterà il Dossier Economia sulle potenzialità di crescita del comparto nella regione.

18 novembre 2011, Brindisi – Con Apulia Wine Identity, per la prima volta, il meglio dell’enologia pugliese mette insieme le forze per ospitare, nel proprio territorio, una manifestazione autoprodotta di altissimo livello e aperta al mondo. In scena dal 22 al 27 novembre 2011, con epicentro nella storica cittadina di Trani, nella cornice dell’Hotel San Paolo al Convento, la kermesse prende slancio dalla volontà di raccontare al gotha della stampa specializzata internazionale la storia e il presente di un’enologia che, oggi, si sta facendo conoscere nel mondo con prodotti capaci di intercettare a pieno l’evoluzione del gusto di un consumatore sempre più preparato ed esigente. Promotore dell’evento Puglia Best Wine, il consorzio che con il sostegno dell’Assessorato alle Politiche Agricole della Regione Puglia ha messo insieme le 21 aziende vitivinicole partecipanti e coinvolto, come partner tecnici, la Guida del Gambero Rosso e, per la presentazione del Rapporto Economia del Vino in Puglia, l’Unicredit. Di grande interesse il rilievo internazionale voluto per questa prima edizione della manifestazione che, tra anteprime dell’annata 2010 ed etichette storiche, mette sui banchi di degustazione oltre 200 vini del “tacco d’Italia”. Sono infatti 20 le diverse nazionalità di provenienza dei giurati selezionati, tra cui spiccano le delegazioni dei paesi emergenti dell’area cosiddetta BRIC, come Brasile, Russia, India, Cina, ma anche Corea, Thailandia, oltre a rappresentanti dei mercati di sbocco tradizionali, come Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Svizzera. La Giuria di esperti – in grandissima parte giornalisti specializzati ma anche Master of Wine ed opinion leader internazionali – sarà chiamata a degustare en primeur (annata 2010, non ancora in commercio) una sorta di anteprima del meglio delle produzioni di Negroamaro, Primitivo e Nero di Troia, a compiere 5 eno-tours di territorio con visite alle aziende e a decretare, in conclusione, il rating raggiunto dai vini nelle diverse sessioni di degustazione. Ospiti che – speriamo tutti – saranno oggi visitatori e giudici, ma domani, certamente, ambasciatori entusiasti di un territorio particolarmente vocato alla viticoltura di qualità e, sempre più, identificato come una “nuova frontiera dell’enologia italiana”, caratterizzato da un potenziale di crescita, in valore e per export, più che rilevante.

 

“Vogliamo esaltare il legame identitario che lega i nostri vini ai diversi territori di produzione – spiega Lugi Rubino, presidente del Consorzio Puglia Best Wine – e ampliare e promuovere la conoscenza dei nostri vini coinvolgendo autorevolissimi rappresentati della comunicazione internazionale”.

 

Le giornate di degustazioni ufficiali di Trani, infatti, saranno precedute (dal 22 fino al 24 novembre) da 5 differenti eno-tours – per altrettante aree storiche della viticoltura d’eccellenza della Puglia – in cui gli ospiti divisi per gruppo ne visiteranno le aziende e ne scopriranno i patrimoni culturali e gastronomici: “Le terre del Nero di Troia”, a nord della provincia di Bari, con le aziende Torrevento, Conte Spagnoletti Zeuli, Rasciatano e Rivera, “I vini di Puglia, tra mare e collina”, tra Bari e Brindisi, con le cantine Tenute Rubino, Tenute Girolamo, Giuliani, Polvanera, ” I vini dell’entroterra salentino”, a sud della provincia brindisina, con le aziende Candido, Cantine Due Palme, PaoloLeo, Agricole Vallone, “Le terre del Barocco: vino e cultura”, nella provincia di Lecce, con Schola Sermenti, Conti Zecca, Cupertinum – Cantina sociale cooperativa di Copertino, Tenuta Materdomini, Castello Monaci e infine “Le antiche terre di Messapica: civiltà di vite e di vino”, tra Manduria e Taranto, con Feudi San Marzano, Mille Una, Gianfranco Fino e il Consorzio Produttori Vini di Manduria.

Nella giornata di chiusura di domenica 27 (a partire dalle 12,00 presso il Tetro Comunale della città di Barletta) verrà proclamato il rating sulla vendemmia 2010 di Negroamaro, Primitivo e Nero di Troia. A seguire, un Talk show con tutti i produttori che risponderanno alle domande di Marco Sabellico della Guida del Gambero Rosso e dei giornalisti italiani e internazionali presenti all’evento. Un focus particolare sarà dedicato alla stampa economica: in una regione come la Puglia l’enologia riveste non solo un dato di bellezza e tradizione ma anche un dato economico non indifferente. L’obiettivo, sottolineare il valore economico del sistema produttivo del vino di qualità, il potenziale di crescita sui mercati e contribuire così a sviluppare una più ampia comunicazione di relazione con il territorio, valorizzandone gli aspetti culturali, naturalistici e gastronomici. Un caleidoscopio di aziende, territori e vitigni che sabato 26 (a partire dalle ore 18,00 sempre presso l’Hotel San Paolo al Convento di Trani) avranno modo di svelarsi anche ad una platea più ampia, con le degustazioni aperte al pubblico e agli operatori della ristorazione pugliese: potranno essere degustate oltre 160 etichette selezionate per Apulia Wine Identity e verrà presentato il libro “Eat Parade” di Bruno Gambacorta, noto giornalista del TG2 e storico curatore dell’omonima trasmissione.

GIOVEDI’ 24 NOVEMBRE

18.00: Presentazione del Consorzio Puglia Best Wine, Saluto degli ospiti. Intervengono: Luigi Rubino, Presidente di PBW

18.30: PRima sessione di degustazione en primeur annata 2010 – Nero di Troia*. Presentazione del vitigno a cura di Giuseppe Scivetti (AIS)

*Le aziende che hanno presentato i campioni: Conte Spagnoletti Zeuli, Rasciatano, Rivera,Torrevento

VENERDI’ 25 NOVEMBRE

09.30: Seconda sessione di degustazione en primeur annata 2010 – Primitivo (prima batteria)*. Presentazione del vitigno a cura di Gaspare Baldassarre (AIS)

10.30: Pausa

10.45: Seconda sessione di degustazione en primeur annata 2010 – Primitivo (seconda batteria)*

*Le aziende che hanno presentato campioni: Candido, Cantine Due Palme, Castello Monaci , Conti Zecca, Consorzio Produttori Primitivo di Manduria, Cupertinum – cantina sociale cooperativa di Copertino, Feudi di San Marzano, Gianfranco Fino, Giuliani, Milleuna, Paololeo, Polvanera, Schola Sarmenti, Tenute Girolamo, Tenute Rubino

12.30: pranzo buffet presso l’Hotel Mare Resort

15/18.00: Degustazione libera nelle postazioni aziendali – Formula “1 to 1”. partecipano tutte le aziende iscritte ad Apulia Wine Identity

SABATO 26 NOVEMBRE
09.30: Terza sessione di degustazione en primeur annata 2010 – Negroamaro (prima batteria)*. Presentazione del vitigno, a cura di Duccio Armenio (Slow Food)
10.30: Pausa
10.45: Terza sessione di degustazione en primeur annata 2010 – Negroamaro (seconda batteria)*
*Le aziende che hanno presentato campioni: Agricole Vallone, Candido, Cantine Due Palme, Castello Monaci, Conti Zecca, Cupertinum – cantina sociale cooperativa di Copertino, Paololeo, Schola Sarmenti, Tenute Girolamo, Tenute Mater Domini, Tenute Rubino
12.30: Buffet presso l’Hotel Mare Resort
15,00: Quarta sessione di degustazione – I Top Wine delle aziende partecipanti. Ciascun produttore presenterà alla platea il proprio vino inserito in degustazione;
18,00: Presentazione libro ‘Eat Parade’ di Bruno Gambacorta, intervengono, oltre all’autore, Fabrizio Salce (Agrisapori) e Andrea Gabrielli (Civiltà del Bere)
18,30: Degustazione in postazione aperta al pubblico

 

 

 

 

Annunci