Tagliatelle e coniglio, come una Volta

Posted on 25 maggio 2011

0


Ecco che presentiamo una delle classiche ricetti liguri a base di carne di coniglio.

Impastare 4 etti di farina con 4 uova intere, un mazzetto di borragini bollite e strizzate e poi un pizzico di sale. Quando l’impasto è pronto, tirare la sfoglia,lasciarla asciugare, avvolgerla e tagliarla. Queste sono le tagliatella con la borragine che poi devono essere condite con il sugo del coniglio. Mio nonno che aveva alcuni conigli, come tutti a quei tempi, sceglieva uno di questi animali, lo uccideva e poi faceva colare il sangue in una ciotola dove poi univa del vino rosso. Il coniglio veniva lasciato tutta la notte al fresco appeso. Il giorno dopo, che normalmente era una Domenica, si prendeva il tutto e si iniziava a preparare questo magnifico piatto. Si iniziava tagliando a pezzettini il coniglio, lasciando intero solamente il fegato. I pezzettini si buttavano in una padella con poco olio d’oliva per fare indorare il tutto. Dopodichè si faceva soffriggere una cipolla ed uno spicchio d’aglio. Rosolare il coniglio per alcuni minuti e dopo versare il misto vino con sangue e fare evaporare il tutto. Aggiungere poi un mazzetto di rosmarino e timo e poi il sale qb. Tritare finemente il fegato, aggiungere dei pomodori ben maturi e cuocere lentamente per 90 minuti girando continuamente. Servire poi con le tagliatelle di borragine, per un piatto unico che ricorda e profuma di Liguria. Vini da servire ovviamente il Rossese di Dolceacqua

Annunci
Posted in: ricette