Abbinamenti cibo vino

Posted on 18 ottobre 2010

0


Esempi di abbinamento cibo vino con alcuni piatti classici della cucina internazionale e dei vini di Bourgogne del Domaine del Chateau de Meursault. Due abbinamenti per piatto: uno classico e l’altro . Per questo “Esperimento” è stato sclto un ristorante di Lione: la Mère Brazier ed il suo talentuoso chef Mathieu Viannay.

Il primo esempi di piatto è una splendida aragosta al vapore con dei piccoli legumi con una bisque all’assenzio.

Ecco un piatto che ci rivela una finezza estrema, leggermente croccante e che la tradizione vuole accompagnato con un Meursault premier cru 2006. Questo millesimo ci offre un vino molto meursault: grasso, con note vanigliate,una bella maturità senza essere denudata della freschezza nel finale. E’ il frutto di un assemblaggio tra due premiers crus: Charmes e Perrier e ci offre un ottimo punto visivo con un colore giallo dai riflessi verdolini. Il sugo di bisque con assenzio accompagna e guida la freschezza del vino. Ottimo abbinamento

L’abbinamento strano può essere con un vino rosso : Beaune premier cru Les Grèves 2005 Chateau de Meursault: Grandissima annata ed il vino è splendido. Un colore denso e profondo, i suoi tannini setosi sono a maturità perfetta; il problema è che la sua presenza distrugge la delicatezza dell’aragosta.

Altro piatto: supreme di pollo con funghi spugnole saltati e legumi di primavera. Qua l’accordo classico è un Puligny Montrachet premier cru Champ Canet 2006. Il vino ed il piatto dialogano e ciascuno prolunga il piacere di degustazione dell’altro. Il Puligny “spinge” i sapori molto untuosi e soavi del pollo,li accompagna e li prolunga. 

L’accordo per opposizione può essere un Vosne Romanee premier cru en Orveaux 2006. Il naso è dominato dai frutti rossi, classici della Cote de Nuits. La bocca è profonda con tannini ben presenti,con una certa punta amarognola nel finale che è risaltata dalla dolcezza del pollo.

Annunci
Posted in: bourgogna, chefs, francia